Share on FacebookShare on Twitter

Bosco Mistico

Installazione

Alessandro Grisendi | Marco Noviello

Laddove l’uomo più non si afferma, esiste un luogo incontaminato, sempre presente ma dimenticato. Il bosco, luogo sacro e vitale, ci accompagna eternamente come un tacito testimone, respira accanto a noi e continua il suo ciclo produttivo anche quando, al calare della notte, la città si ferma. Attraverso ogni sua fibra, ogni suo abitante, animale o vegetale, la natura continua a operare rendendo possibile la magia del risveglio. La macchina si spegne mentre il bosco porta avanti il suo misterioso operato dando vita a un rituale che dal crepuscolo si compie fino all’alba: gli alberi parlano fra di loro col movimento dei rami, ogni oscillazione è come un sussurro di cui le foglie sono le parole, gli steli d’erba ondeggiano e si toccano, le cortecce scricchiolano e si sgranchiscono…

Bosco Mistico è un progetto che invita a riscoprire e vivere il mondo naturale in un momento magico, richiamandoci a fermarci, ritrovarci, accorgerci nuovamente e prendere coscienza dello spazio attorno a noi attraverso un’installazione immersiva che coinvolge tutti i sensi. I video, collocati all’interno dell’ambiente naturale, sul terreno erboso o sospesi fra i rami, stabiliscono un collegamento con il bosco enfatizzandone alcuni dettagli tramite la loro osservazione anatomica. Elementi vegetali e animali, come foglie e insetti, vengono rielaborati graficamente in immagini monocromatiche dalle geometrie semplici e presentati in un’opera multisensoriale, contemplativa, dinamica e in dialogo con la natura stessa. Gli schermi si sovrappongono, si susseguono e creano un effetto quasi olografico; la proiezione sulla trama trasparente permette di guardare oltre la tela così da mescolare il più possibile artificio e natura, calando perfettamente il video all’interno dello spazio vivo attorno a noi, suo legittimo contesto. Con un intervento volto a valorizzare i dettagli microscopici e macroscopici del bosco, l’installazione ci avvicina alla natura ricreando una connessione con essa. Se la proiezione richiama nell’immediato vista e udito, il bosco aggiunge le sensazioni di olfatto e tatto, offrendoci quella freschezza che colpisce le guance e quel petricore che pungente arriva alle narici. L’immersione è completa, l’artificio dialoga con la natura senza distorcerla connettendo ogni elemento all’interno di un organismo unico, in un ambiente di flussi e scambi che si presenta come un sistema circolatorio che pulsa tramite la linfa vitale che diffonde il mistero dell’esistenza.

Produzione: OOOPStudio | Concept e Regia: Alessandro Grisendi – Marco Noviello | Montaggio, Musica, Real Time Generative System: Alessandro Grisendi